Ciottoli e pietre per pavimenti da esterno eleganti e durevoli

Ciottoli e pietre per pavimenti da esterno eleganti e durevoli

Quando si tratta di pavimenti ci sono diversi fattori che ci devono guidare nella scelta: tipologia, effetto finale e costi.

Nel caso di pavimentazioni esterne dobbiamo tenere ben presente che è necessario siano anche molto resistenti, dato che gli sbalzi climatici e le temperature diverse le mettono a dura prova.

È importante scegliere le pavimentazioni per esterno anche in base al contesto in cui si inseriscono, perché queste ultime concorrono nella presentazione di un ambiente in modo fondamentale.

Se su terrazzi e balconi sarà sufficiente scegliere un pavimento simile a quello usato all’interno, solo più resistente, per realizzare invece un camminamento in giardino dovremo tenere in conto la forte umidità; per pavimentare una strada carrabile dovremo puntare sulla resistenza ai carichi, mentre per un camminamento ai bordi di una piscina dovremo sceglierla impermeabile ed antiscivolo.

E se invece vogliamo limitarci a creare un bel giardino di pietre oppure abbellirne uno già esistente? In questo caso possiamo utilizzare ciottoli naturali di vari colori e dimensioni: ma come sceglierli?

ciottoli da giardino lecce

 

Le pezzature

Le varie grandezze dei ciottoli sono suddivise in pezzature standard, in modo che sia semplice capire di cosa abbiamo bisogno.

Partono da 1-4 millimetri (le più piccole) e passano per:

  • 4-8
  • 5-12
  • 10-13
  • 7-15
  • 15-25
  • 25-40

Fino a terminare con grossi ciottoli delle dimensioni 40-60.

La scelta del tipo di ciottolo

Il più classico ciottolo da giardino, che dona eleganza e luminosità, è quello color Bianco Carrara, disponibile in molte pezzature e finiture.

Ma la scelta del bianco, per fare in modo che sia sempre in ordine, dipende molto dalla presenza o meno, e dalla tipologia, di piante: utilizzandolo sotto ad un sempre verde resterà in ordine, ma se si tratta di piante a foglie caduche sarebbe meglio utilizzare altro, dato che si sporcherà in poco tempo. La buona notizia, però, è che per rinnovarlo basterà usare l’idropulitrice.

Per realizzare un’opera più complessa, come un vialetto giapponese, il ciottolo farà da contorno a lastre di dimensioni importanti, quindi valuta bene i colori e le pezzature, grossi intorno (15-25) e piccoli tra una e l’altra (5-12).

Un altro dei ciottoli più venduti è sicuramente quello color rosso Verona che regala dei tocchi di colore alle nostre aiuole, mentre un colore raffinato è il verde brillante: per la sua tonalità andrà abbinato a pietre ed altri colori di ciottoli in base ai nostri gusti. Un tipo di ciottolo molto moderno è sicuramente quello nero, molto usato in Giappone ma che ormai è in voga anche qui in Italia; inoltre potremo acquistarne rosa corallo, giallo Siena ed altri ancora.

Unire pavimento e ciottoli: la massima eleganza

Per il terrazzo o per il giardino, se amiamo la pietra ed i ciottoli, potremmo prendere in considerazione una copertura con il basalto, resistente anche in caso di passaggio di veicoli, e molto gradevole da vedere.

Questo materiale è infatti in grado di creare un look particolare, oltre a richiedere poca manutenzione, che consiste principalmente in un lavaggio accurato all’anno, oltre allo strappare le erbacce. Questi piccoli sforzi, però, saranno ripagati da una durata davvero straordinaria, anche di un secolo.

Per i costi, è necessario distinguere tra la posa in opera ed il materiale: il costo dei ciottoli in basalto si aggira sui 50/80 euro/mq ed i costi di installazione raggiungono circa 40 euro/mq per un’installazione professionale, sicuramente consigliata.

Leave a Reply

Your email address will not be published.