La manutenzione specifica per la pietra naturale

La manutenzione specifica per la pietra naturale

Spesso, si tende a pensare che i pavimenti e i rivestimenti in pietra non necessitano di alcuna pulizia, né di alcun trattamento specifico di manutenzione.

Questo non è assolutamente vero: anche la pietra, come qualsiasi altro materiale, è soggetta allo sporco ed all’usura e ha bisogno di essere trattata adeguatamente.

La pietra è uno dei materiali più usati nell’arredo e nell’edilizia, non solo per pavimentare o rivestire superfici verticali, ma anche per realizzare complementi d’arredo e ornamentali.

Esistono diversi tipi di pietra naturale, caratterizzati ciascuno da un colore e una forma diversi, ma tutti hanno in comune un’elevata resistenza a intemperie e sollecitazioni, motivo per cui la pietra è impiegata principalmente nella decorazione di ambienti esterni, anche se è ormai molto comune trovarla anche negli ambienti interni, soprattutto nelle rifiniture o pavimentazioni di terrazzi, balconi, vialetti, scale e camini.

Le sue proprietà di solidità e robustezza non devono, però, far passare in secondo piano la necessità di un’adeguata manutenzione.

Perché la pietra ha bisogno di manutenzione?

La pietra naturale è molto bella da vedere e decisamente resistente ma, come qualsiasi elemento naturale, presenta una porosità che la rende particolarmente sensibile allo sporco.

Inoltre, poiché è impiegata soprattutto negli ambienti esterni (cortili, vialetti, piscine, centri storici, …) è continuamente esposta ad aria, raggi solari, pioggia e inquinamento, che fanno sì che essa sia soggetta a infiltrazioni di acqua e ad annerimenti causati da polvere, muffa e smog.

Queste sostanze possono penetrare in profondità nella pietra, correndo il rischio di rovinarla irrimediabilmente.

Come pulire la pietra naturale

Il segreto per far sembrare sempre come nuovo un pavimento in pietra è pulirlo regolarmente e con i giusti prodotti, senza aggredirlo con agenti chimici acidi o corrosivi.

Per non danneggiare la pietra naturale, è opportuno procedere con un trattamento specifico solo dopo 3 o 6 mesi dalla messa in posa, al fine di consentire la deidratazione della pietra naturale. Durante questi mesi, naturalmente, è possibile pulire la superficie, solamente asportando la polvere o l’eventuale sporcizia, impiegando panni asciutti o, semmai, inumiditi solo con acqua, ma ben strizzati.

In assenza di macchie difficili:

  • Per la normale pulizia, sarà sufficiente lavare la superficie con acqua e sapone di Marsiglia o utilizzare l’idro-pulitrice;
  • Per rimuovere la sporcizia, bisogna utilizzare un panno pulito in cotone o l’aspirapolvere (se la conformità delle pietre consente il suo utilizzo);
  • Per lavare la superficie in pietra, si può semplicemente utilizzare un mocio e un secchio;
  • Se ci sono delle incrostazioni, basta una semplice spazzola per rimuoverle.

Se ci sono macchie ostinate:

E’ bene utilizzare detergenti appositi, solitamente a base alcalina, che servono per pulire nel profondo la pietra senza danneggiarla né graffiarla. Di solito, questi vanno diluiti in abbondante acqua e applicati a spruzzo o pennello sulla superficie da pulire. Si lascia, poi, agire qualche minuto e si termina con un abbondante risciacquo in modo da eliminare ogni traccia di detersivo.

E’ preferibile, comunque, prima di utilizzare qualsiasi detergente, provare sempre il trattamento su una piccola porzione, magari in un punto un po’ nascosto, e solo se dopo qualche ora non ci sono problemi, procedere con il resto della superficie da pulire.

Se ci sono macchie di olio o di grasso, per prima cosa bisogna assorbire l’olio in eccesso con un panno, evitando di strofinare, per poi versare sulla macchia una buona dose di borotalco e aspettare che il prodotto finisca di assorbire l’olio. Infine, basta completare l’opera con una spazzola morbida e un risciacquo finale.

Se, invece, sulla pietra si è attaccata una gomma da masticare, dopo che si è seccata, occorre bagnarla con acqua calda o ricoprila di cubetti di ghiaccio, per poi raschiarla via con una spatola.

Leave a Reply

Your email address will not be published.