Bonus verde 2021: cos’è, a chi spetta e quali sono le spese detraibili

Bonus verde 2021: cos’è, a chi spetta e quali sono le spese detraibili

Se stai pensando di riqualificare e ridare vigore alle tue aree verdi, sappi che questo è il momento giusto per farlo. Infatti, per giardini, terrazzi e balconi sono previste delle agevolazioni riguardo le spese effettuate su interventi manutentivi straordinari. La Legge di Bilancio 2021 ha prorogato il cosiddetto Bonus Verde. Quest’ultimo consiste nella detrazione fiscale del 36% per i lavori adibiti a sistemare il verde di aree scoperte private presenti in edifici già esistenti.

Ma andiamo a capire nello specifico in cosa consiste questo Bonus Verde, chi sono i beneficiari e le spese incluse nella detrazione.

Cos’è il bonus verde 2021

Il Bonus verde per il 2021, è una detrazione fiscale Irpef pari al 36% da applicare sulle spese effettuate per la sistemazione di aree verdi, come: giardini, balconi e terrazzi.

Tutti i contribuenti interessati potranno usufruire di quest’agevolazione per interventi compiuti entro il 31 dicembre 2021. La detrazione sarà visibile all’interno della dichiarazione dei redditi, attraverso un rimborso ripartito in 10 rate annuali e facente riferimento ad una spesa massima di 5000 euro (il che vuol dire che la somma da recuperare ammonta, al massimo, a 1800 euro).

Le opere di manutenzione e riqualificazione del verde devono riguardare esclusivamente edifici ad uso abitativo, come immobili privati o residenziali. Restano pertanto esclusi gli esercizi commerciali.

Quali sono le spese detraibili?

Per usufruire della detrazione Irpef è opportuno fare un chiarimento essenziale: ovvero capire quali tipologie di interventi rientrano nell’agevolazione.

Le spese da espletare nella dichiarazione dei redditi sono le seguenti:

  • Sistemazione del verde per aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni;
  • Impianti di irrigazione e rifacimento di pozzi;
  • Riqualificazione di prati e distese verdi;
  • Ingenti opere di potatura;
  • Fornitura di piante e arbusti;
  • Realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili

Tra i costi detraibili rientrano anche le spese di progettazione, purché si riferiscano a lavori effettuati successivamente.

L’acquisto di vasi o altra attrezzatura da giardino è, inoltre, subordinato a interventi di riqualificazione dell’area verde.

Chi sono i beneficiari del Bonus verde 2021

I contribuenti che possono usufruire della detrazione sono i seguenti:

  • Proprietario dell’immobile;
  • Affittuario;
  • Chi ha l’immobile in comodato d’uso;
  • Nudo proprietario;
  • Enti pubblici o privati che versano l’Ires;
  • Imprese e associazioni tra professionisti,

In ogni caso, il Bonus Verde fa sempre riferimento all’immobile in cui vengono effettuati i lavori di manutenzione e miglioramento del verde. Pertanto, se si possiedono più immobili in cui effettuare i lavori, le detrazioni si possono sommare.

Per ulteriori informazioni e per conoscere la documentazione necessario per accedere al Bonus verde, Marmi Bianco è a vostra completa disposizione. Vi proporremo le soluzioni più adatte e convenienti per riqualificare i vostri spazi verdi con ciottoli di vari formati e colori.

Leave a Reply

Your email address will not be published.