Calore in casa: guida alla giusta collocazione del caminetto

Calore in casa: guida alla giusta collocazione del caminetto

Chi sta pensando all’arrivo dell’inverno con un rinnovato piacere di trascorrere più tempo in casa, sicuramente avrà già pensato a renderla ancora più calda e accogliente con un caminetto. Ad oggi infatti i caminetti non sono solo pensati come alternativa al classico termosifone per riscaldare efficacemente, ma anche come vero e proprio complemento di design in grado di rendere esteticamente più accogliente un ambiente. Prima di dare l’avvio ai lavori, è utile porsi qualche domanda sulla giusta collocazione del caminetto affinchè i benefici della sua presenza in casa siano reali e ottimizzati. Dunque, quali sono i fattori principali da prendere in considerazione quando si sceglie la collocazione del caminetto?
Tra i più importanti ci sono sicuramente:

  • la tipologia
  • la dimensione del caminetto
  • la dimensione della stanza;
  • il tipo di utilizzo

La funzione del caminetto

La prima domanda che ci poniamo è quella che riguarda la funzione che il nuovo caminetto avrà in casa. Sarà la principale forma di riscaldamento oppure avrà una funzione maggiormente estetica? Se il suo compito sarà esclusivamente quello di creare un angolo di atmosfera allora potete contare su una maggiore libertà di scelta su dimensioni, materiali e collocazione.

Se invece gli affiderete il compito di riscaldare la stanza, allora è importantissimo valutarne le dimensioni. Infatti un caminetto piccolo in una stanza ampia potrebbe non riuscire a raggiungere l’obiettivo. Viceversa, un caminetto sovradimensionato per le dimensioni dell’ambiente potrebbe produrre calore in quantità superiore alla capacità dell’ambiente stesso, causando un eccessivo aumento della temperatura.

La dimensione e la forma della stanza

Un’altra considerazione da tenere a mente è quella che riguarda la collocazione del caminetto in relazione alla forma della stanza. In una stanza rettangolare, la disposizione ideale del camino sarà  nella parte centrale della parete più lunga, così da riuscire a riscaldare più spazio possibile. Un caminetto collocato all’estremità di un ambiente lungo e stretto (rettangolare appunto), difficilmente riuscirà ad irraggiare il calore prodotto sino al lato opposto. In questo caso, un’idea di stile ma anche estremamente funzionale (sempre che l’ampiezza dello spazio lo consenta) può essere il camino bifrontale. Una scelta che consentirà la visione del fuoco da ogni lato della stanza, aiutando anche a dividere otticamente un open space o un ambiente eccessivamente ampio.

Se invece siamo alle prese con la progettazione degli spazi in una stanza dalle forme irregolari, sarà bene tenere a mente la regola generale di posizionare il camino in modo che la bocca sia visibile da tutte le parti della stanza. Non bisogna scordare tuttavia che non tutti gli spazi, gli angoli e le pareti sono luoghi adatti ad inserire il camino, poiché spifferi d’aria e correnti potrebbero ridurre notevolmente la sua funzione o aumentare il consumo di combustibile.

caminetto a angolo lecce e provincia

Le collocazioni più diffuse

Camino ad angolo

La collocazione ad angolo è da sempre la preferita di molti perchè in grado di accogliere intorno a sé tutta la famiglia oltre a favorire una disposizione più semplice degli arredi
Gli angoli delle case, inoltre, consentono di mimetizzare meglio la canna fumaria, inglobandola alla forma angolare dell’incontro delle due pareti.

Camino ad isola o bifrontale

Posizionare il camino al centro della stanza è una scelta impegnativa ma che ripaga con risultati stilistici di grande effetto. Indispensabile in questo caso avere a disposizione un ambiente grande e spazioso che potrà anche risultare otticamente separato, differenziando gli spazi per funzioni d’uso. I materiali moderni e leggeri disponibili sul mercato e un buona progettazione permetteranno di dar vita ad un ambiente suggestivo, in cui il fuoco sarà protagonista.

Il camino centrale

Il camino al centro della parete in una stanza quadrata o rettangolare è una scelta tradizionale. Essa infatti era largamente adottata in passato, quando il camino rappresentava l’unica fonte possibile di riscaldamento. Se integrato all’arredamento, in una parete attrezzata per esempio, assumerà una funzione altamente decorativa. In ogni caso è preferibile posizionarlo sulla parete opposta a quella delle finestre per ottimizzarne la funzione riscaldante.

Ad oggi, esiste una variegata possibilità di scelta di modelli e design, con un’estetica ricercata, da abbinare a qualsiasi ambiente o stile.
Che la vostra scelta ricada su caminetti prefabbricati o sui classici camini, solo affidandovi a professionisti del settore potrete essere certi di creare un ambiente funzionale, ma soprattutto elegante.

Leave a Reply

Your email address will not be published.